mercoledì 17 febbraio 2016

Papà di Philippe Corentin

Leggi l'informativa su Privacy & Cookie a lato, all'interno della stessa trovi le modalità per non aderire. Se vuoi aderire è sufficiente che prendi visione e continui la navigazione sul nostro blog. Grazie

Sono una di quelle che pensa che le mamme e la relazione figlio/madre sia davvero speciale e irripetibile e che sarebbe meglio non farne a meno.
Sono anche una mamma che ama dare spazio al padre dei suoi figli ed essendo fortunata trovo che la relazione di mio marito con i suoi figli sia davvero fantastica!
Così quando ho visto questo libro ho pensato:
lo prendo per papà
e devo dire che abbiamo riso tanto tutti insieme perché è vero, i bambini la notte cercano mamma, ma se sono furbi e fortunati chiamano papà per farsi accompagnare dalla mamma che (s)finita finalmente nel letto ha bisogno di una enorme gru per essere tirata su.

In questo libro la mamma (di chi?) non dorme ma intrattiene ospiti.
Lo stesso è molto carino vedere, quasi sentire, questo grido di paura del bambino che cerca conforto da PAPÀAAAAA e viene accompagnato da mamma per constatare che sono ospiti e non mostri.

Davvero tenero questo nuovo modo di vedere le relazioni familiari. Cari papà non siete bravi come le mamme, non siete affettuosi come le mamme, non siete veloci come le mamme, non siete intelligenti come le mamme, non siete ... ma non importa perché siete estremamente importanti per i vostri figli e loro hanno tanto, tantissimo bisogno di voi, dei vostri abbracci, delle storie che raccontate loro e dei libri che gli leggete e hanno tanto bisogno di sapere che siete felici di farlo, pronti a tutto per loro ... perché li amate.
Grazie papà che collaborate e grazie papà Alessandro per amarci.