sabato 21 maggio 2016

Dillo, mamma! di Charlotte Zolotow e Charlotte Voake

Leggi l'informativa su Privacy & Cookie a lato, all'interno della stessa trovi le modalità per non aderire. Se vuoi aderire è sufficiente che prendi visione e continui la navigazione sul nostro blog. Grazie

Una storia di amore, di amore vero, di quello che non si dovrebbe mai rompere. Da quando abbiamo letto questo libro i miei figli mi corrono intorno gridando
Dillo, mamma!
Dillo, dillo, dillo
Dillo, mamma!
e io mi diverto a dire loro mille cose belle e insieme ridiamo tanto e quando prima di andare a letto dico
vi voglio bene
loro mi rispondo
proprio così mamma, questo ci devi dire
ma poi la favola finisce e loro non vogliono dormire lo stesso e vogliono altri libri ... ma questa è un'altra storia!
Un testo molto dolce che descrive gentilmente e allegramente sia l'autunno che l'amore intimo tra madre e figlia, anch'esso molto naturale. Quasi come le foglie che scricchiolando le accompagnano nel loro percorso. Un testo che forse non ha bisogno di illustrazioni, può essere letto senza essere visto perché le immagini arrivano, da sole, nella tua testa e nel tuo cuore, sembra quasi uno ... scrivere passato.
Infatti, il testo è stato pubblicato da solo nel 1980 da Greenwillow Press, poi nel 2015 la  bravissima C. Voake ha accompagnato il testo con delle immagini altrettanto dolci, colorate e allegre.
Anche le illustrazioni piene di foglie scricchiolanti che rendono l'autunno una stagione allegra.
Anche le illustrazioni possono essere lette da sole e raccontano la stessa storia, una bellissima storia di amore naturale, quello tra madre e figlia.

Uno sbuffo di soffioni arrivò addosso alla bimba.
Ne prese alcuni con le dita. 
"Guarda!" si rivolse alla mamma. 
"Come sono belli," disse lei
"Come una nuvola leggera piena di semini!"


A volte quando guardo questo libro mi domando dove è finita tutta questa naturalezza nell'amore? Perché è diventato così difficile amare?