lunedì 19 giugno 2017

Magic Teachers. Dalla Lombardia: Elisa Baroni

Leggi l'informativa su Privacy & Cookie a lato, all'interno della stessa trovi le modalità per non aderire. Se vuoi aderire è sufficiente che prendi visione e continui la navigazione sul nostro blog. Grazie

Elisa Baroni è una Magic Teacher dinamica e preparata con una storia molto intensa. Laurata in Lingue. Specializzata in glottodidattica infantile con il metodo Hocus &Lotus. Supporter Team Member del Trinity College di Londra e Team Member di EP Academy … ma dietro ai titoli di studio c'è molto di più. Andiamo a curiosare nella sua vita. 

Mi è stato chiesto di raccontare il mio viaggio con Hocus e Lotus, penso che potrei scriverne un libro. Ma facciamo un passo indietro.
Credo di essere nata con la passione per le lingue, ma di certo me ne sono innamorata ancora di più grazie a un papà che ne parlava ben quattro e mi portava con lui nei viaggi di lavoro in giro per il mondo quando poteva, e anche grazie al fatto che una parte della famiglia viveva e ancor vive in Francia. Da bambini spesso ci si trovava tutti insieme da loro e io passavo il tempo a chiedere come si dice “questo e quello” per poter imparare il più possibile. Ho ricordi meravigliosi di Natali trascorsi in Francia tutti riuniti (eravamo tantissimi, zii, nipoti, nonni) a festeggiare.
Dopo il liceo ho lavorato nei villaggi vacanze in giro per il mondo con una compagnia straniera per un paio di anni a stretto rapporto con tantissime persone di diverse nazionalità, un’esperienza meravigliosa e formativa, e una volta tornata mi sono iscritta a lingue e letterature straniere sperando un giorno di poter trovare la mia collocazione nel mondo.
Poi l’imprevisto … durante una vacanza in un paese straniero (guarda un po’ il destino) mi sono innamorata, dopo poco mi sono sposata e ho terminato l’università da sposata e mentre lavoravo in un ufficio per mantenermi. Si sa, la vita a volte fa dei giri strani ma se tu ci credi poi torni da dove volevi partire. E così è stato per me.
Quando è nata mia figlia mi sono licenziata dall’ufficio e ho scelto di dedicarmi per un paio d’anni a lei e di crescerla bilingue con l’inglese, in realtà non da subito, ho aspettato che avesse circa un anno, più per una mia insicurezza su come proporre questa lingua che per altro.
Oggi dopo il mio percorso di studi in glotto-didattica infantile grazie al metodo delle avventure di Hocus e Lotus e dopo aver studiato e approfondito il tema del bilinguismo infantile, partirei dal primo giorno di vita.
Il mio incontro con Hocus risale al 2012, quando la maestra della scuola dell’infanzia di mia figlia, dove io facevo un progetto gratuito di inglese per lei e compagni, mi parlò di un metodo e di una maglietta magica, un corso che aveva fatto tempo prima nel progetto “Brescia Bilingue” e mi mostrò dei materiali. Fu amore a prima vista!!
Mi iscrissi subito al corso perché sentivo forte dentro di me la necessità di trovare un metodo valido per trasmettere le mie conoscenze alla mia bimba. Ormai le filastrocche, le canzoncine, le letture in inglese, non ci bastavano più. Mancava il tassello per fare il passo decisivo verso una vera educazione bilingue.
Trovai in questa metodologia tutto quello che cercavo e che di più amavo al mondo: teatro, musica, ritmo, movimento, comunicazione e relazione affettiva coi bambini.
Mi buttai in questa avventura mettendoci il cuore, la passione e tanto sacrificio. Fare la mamma, lavorare, studiare, non sempre sono compiti facili da portare avanti in contemporanea.
Elisa mette in risalto la relazione umana che ci distingue tutte per il rispetto tra di noi, del volere dei genitori, dei bambini. Il rispetto dei loro tempi, del loro apprendere e del loro sognare … e la fatica che il vivere nel rispetto della buona relazione comporta. Leggiamo cosa ci dice:
Alle Magic Teachers che si affacciano a questo mondo sento di dire che non cambierei questa professione con altre, ma anche che richiede tanto sacrificio, studio, tempo (a volte sottratto a noi e ai nostri cari), infinita passione e rispetto. Rispetto di chi siamo, di quale messaggio offriamo con Hocus e Lotus e di questo metodo. E rispetto tra di noi. Ma soprattutto rispetto per i bambini che ci vengono affidati.
I bambini sono esseri speciali, delicati, puri, taluni semplici altri complicati da noi adulti, tutti desiderosi di amare e essere amati, capiti, rispettati, compresi e soprattutto guidati. Sento una grande responsabilità in quello che faccio ogni giorno.
Se si ha un animo sensibile, e questa condizione credo dovrebbe essere imprescindibile per un’insegnante, il viaggio emotivo che si intraprende con questa professione è profondo, a volte estenuante, altre rigenerante, ma sempre intenso e di grande impatto.
Siamo MAGICHE perché rispettiamo i principi della buona comunicazione e della relazione affettiva, e non dovrebbe essere altrimenti per chi si rapporta con i bambini.
Nelle parole di Elisa capiamo anche la difficoltà di inserirsi nel territorio, l'importanza del binomio impegno personale e buon utilizzo del materiale di apprendimento in dotazione con ogni corso Hocus & Lotus e l'importanza di scegliere le Magic Teachers all'interno della Rete di Eccellenza cui tutte noi apparteniamo.
In questi 5 anni di viaggio ho concluso i tre livelli di formazione e sono diventata “practical trainer”, con la speranza di poter diffondere le buone pratiche di Hocus e Lotus in tutta questa provincia dove il metodo è conosciuto grazie al progetto di sperimentazione di “Brescia Bilingue” risalente a diversi anni fa, ma dove spesso non viene attuato come dovrebbe, ovvero senza l’ausilio dei materiali che sono imprescindibili per l’esposizione e l’apprendimento dei bambini e soprattutto da insegnanti non certificate o auto -formatesi.
Grazie alla RETE DI ECCELLENZA a cui appartengo, chiunque consulti il sito ufficiale può trovare il mio nome nella sezione “Magic Teachers” certificate e avere garanzia della mia formazione professionale, linguistica e glottodidattica.
Nel mio meraviglioso territorio molti genitori stanno aprendo le porte delle loro case al nostro progetto di BILINGUISMO FAMIGLIARE con Hocus e Lotus, confermandomi di anno in anno stima grazie ai risultati ottenuti INSIEME.
Per sensibilizzare ancor di più su questa tema così importante per il futuro dei nostri figli, negli ultimi 2 anni ho partecipato a manifestazioni sul territorio come relatrice, ultima in ordine temporale la “Fiera del Bambino Naturale” di Chiari in cui ho condotto un approfondimento sui “vantaggi del bilinguismo” e sfatato alcuni falsi miti che ancora sono radicati in una parte della collettività.
Inoltre sono anche molto “social”: mi si trova un po’ ovunque, in particolare su facebook mi occupo di una pagina dedicata al BILINGUISMO (Educazione Bilingue in famiglia a Brescia) dove raccolgo interviste, articoli, risultati di ricerche scientifiche e condivido esperienze anche personali.
A un genitore che legge questa intervista direi che Hocus e Lotus è un dono prezioso: esso offre l’opportunità di aprirsi a nuove lingue, al mondo, a diverse culture, per abbattere le frontiere e crescere cittadini internazionali. Ma è anche garanzia di tanto tanto amore se la famiglia riesce a farne una parte delle proprie giornate. Un momento speciale in una lingua diversa ma altrettanto bella e importante, qualunque sia la lingua prescelta.
Come ogni cosa preziosa, come l’essere genitori, anche questo viaggio non sempre è facile e lineare, a volte presenta imprevisti, a volte ci spiazza, altre volte ci riempie di gioia.
Come ho scritto tempo fa in un’intervista a una stimata collega (Mascia Calcich. Intervsta): l’importante non è la meta ma l’emozione che ci accompagna durante il viaggio!
Anche la relazione della Magic Teacher con i genitori (che subito diventano DinoGentiori) è importantissima.
Ai “dino-genitori” di oggi e di domani (così chiamo coloro che si affidano a me per questo percorso di bilinguismo famigliare) sento di dare un unico consiglio: l’impronta che Voi darete all’apprendimento della seconda lingua, le EMOZIONI che VIVRETE con i Vostri bambini in questo mondo magico e l’impegno che metterete nel fare le attività con loro a casa saranno la chiave e il cuore dell’apprendimento. NON C’E’ APPRENDIMENTO SE NON C’E’ AMORE! Amate Voi per primi questo mondo! Lasciatevi coinvolgere! Tornate bambini ! Fate la differenza tra un corso di lingue e un PERCORSO di VITA BILINGUE! O, perché no, MULTILINGUE … io e la mia bimba visto che abbiamo concluso i 5 livelli in inglese pensiamo già a quale lingua fare ora …
Una mia alunna di 6 anni l’ultimo giorno di corso mi ha detto: “io voglio imparare tutte le lingue di Hocus e Lotus, teacher!”
E se fossero i Vostri bambini a dirvi queste parole? Dategliene l’opportunità!
Venite a Iseo, in provincia di Brescia, a conoscere me e i miei amici Dinocrocs Hocus e Lotus